Sono reputa: il messaggio viral feminicide che sta scuotendo migliaia di donne

post-title

Il femminicidio è diventato un problema che colpisce un numero considerevole di paesi in America e in Europa. Tragedie come la morte di due ragazze che viaggiano da sole o il tasso di stupro delle ragazze universitarie sale di giorno in giorno. Tuttavia, qualcosa di grave come queste perdite umane è l'atteggiamento di incolpare le vittime.

Ecco perché la piattaforma della critica sociale Rivoluzione spagnola Ha condiviso un potente messaggio sul femminicidio, un campanello d'allarme che ha lasciato freddo Internet ed è diventato virale sotto l'hashtag # NiUnaMás.

Sono famoso

Sono reputato, come Micaela che aveva 12 anni. Un ragazzo l'ha uccisa perché la ragazza non voleva fare sesso con lui. Ma hey, lei aveva Facebook e lassù foto provocatorie; cosa vuoi?

Una ragazza in Brasile è stata drogata e poi violentata da più di 30 uomini, tutti organizzati dal suo fidanzato, per vendicarsi della sua presunta infedeltà.

Filmato il fatto e caricato su diversi social network per il divertimento di molti. Ma ascoltami: la ragazza di 16 anni aveva già un figlio e per di più era solita drogarsi, una puttanella

E Melina? Ti ricordi di lei? Che pazzo! I colpevoli non erano quattro stupratori e assassini, ma lei, perché le piacevano i bar e non studiava. O Daiana, che è andata a un colloquio di lavoro notturno e vestita in pantaloncini. Chi può pensarci? è detto

A Serena. Il ragazzo gli ha dato 49 coltellate per averlo lasciato, ma si dice che fosse la ragazza. Marina e Maria José hanno viaggiato da soli! Solo due donne! Anche loro, cosa si aspettavano?

Rosa, 74 anni; ha subito un brutale pestaggio per mano del suo ragazzo, ma sicuramente ha fatto qualcosa; Avrei dovuto farlo molto bene e la vecchia stava cercando. Tutti sono stati prelevati al centro di riposo.

Mailén è stata violentata da Miguel, due volte a casa. Ma hey, ha scelto di andare a casa del tipo, cosa voleva accadere? Enorme puttana

A Cintia, l'ex marito l'ha pugnalata a morte davanti ai suoi tre figli perché lei lo aveva lasciato. Ma lei era già con qualcun altro invece di prendersi cura dei bambini.

Macarena, il primo gli ha tagliato il collo con una puntina, anche perché se n'è andato. Ma lei era una regina di bellezza, la tipita ha mostrato molto.

E potremmo continuare a lungo, perché l'elenco delle vittime della violenza sessista è eterno. E anche la stringa dei rifiuti è macho per giustificare ogni caso. Angeli, Araceli, Lola; uno in meno ogni 30 ore.

In Brasile? Uno stupro ogni 11 minuti; In Messico? 7 donne assassinate ogni giorno, molte di più scomparse e mai trovate vive. Per tutti, ma per tutti, è successo a loro come puttane.

Domani posso essere la cagna morta / violentata / picchiata del giorno. Ma bene, queste sono cazzate che i femministi non si preoccupano di nulla di più. Sono pizzichi esagerati. E alcune puttane. Sempre, sempre puttane.

WhatsApp, 10 azioni che portano alla chiusura dell’account (Novembre 2019)


Top