Immunoterapia, una nuova alternativa per curare il cancro

post-title

Una nuova alternativa per curare il cancro sta dando risultati positivi in ​​tutto il mondo; È un trattamento che consiste nello stimolare il sistema immunitario in modo che combatta le cellule tumorali del corpo.

In particolare in Messico, è stata recentemente scoperta la storia di successo di Isotta, una donna che aveva rilevato sei tumori in diverse parti del corpo e la presenza di un cancro della pelle più aggressivo: il melanoma, nella sua fase terminale.

La diagnosi è stata decisiva: non più di tre mesi di vita. I tumori che avevo non erano operabili. Né la chemioterapia né le radiazioni potrebbero essere un'opzione perché sono palliative, perché il melanoma è molto aggressivo e non reagisce. Non c'era praticamente nulla da fare, ha dichiarato questa donna in un'intervista con Televisa News. Ma i medici del National Cancer Institute hanno deciso di provare una nuova alternativa ancora sotto inchiesta, il inmonoterapia.

Questa strategia contro il cancro è stata sviluppata dall'americano James P. Allison e dal giapponese Tasuku Honjo, che, per le loro ricerche e risultati sulle proteine ​​che agiscono da freno sul sistema immunitario e su come liberarlo, ha vinto il premio Nobel per la fisiologia al 2018.

Sebbene sia stata osservata una maggiore efficacia nel combinare l'immunoterapia con alcuni dei trattamenti tradizionali, come radiazioni o chemioterapia, questa opzione è stata una rivelazione che implica meno tossicità per il corpo ed è efficace nei tumori difficili da trattare, come quelli ospitati in i polmoni e il fegato.

L'immunoterapia fa combattere il sistema immunitario contro i tumori sviluppati dall'organismo, evitando di attaccare le cellule sane, cosa che non si verifica con trattamenti come la chemioterapia. Allison ha scoperto che una proteina nota agisce da freno per i linfociti T da attivare per proteggere le cellule; Honjo ha scoperto a sua volta l'azione di un'altra proteina sui linfociti T, con un meccanismo diverso e su come bloccarlo per migliorare l'azione del corpo nella lotta contro il cancro.

Oggi, a due anni dall'inizio del trattamento, che viene somministrato per via endovenosa - ha ricevuto un totale di 35 iniezioni in questo periodo -, Isotta ha raggiunto la remissione totale del cancro, i tumori si stavano dissolvendo, scomparendo, dice. il paziente.

L'accesso a questo trattamento può costare fino a 180 mila pesos al mese, motivo per cui alcuni pazienti si recano in centri medici con una ricerca attiva sul trattamento, al fine di poterlo sottoporre senza costi e, allo stesso tempo, essere collaboratori negli studi e ricerca che è ancora fatta per saperne di più sulla sua efficacia.

Il Mio Medico - Immuno Terapia: Nuova Cura (Dicembre 2019)


Top