Questo studente eccezionale rivela il suo più grande segreto nel suo discorso di laurea


post-title

La vita spesso pone avversità che solo chi è coraggioso può affrontare; Non importa quanto sia difficile o forte la situazione, ci saranno sempre ottime ragioni per superare e andare avanti con nuove sfide.

Per Larissa Martínez, la vita è sempre stata un percorso a ostacoli. Dalla sua infanzia fino all'ultimo giorno del liceo, ha vissuto una situazione che ha dovuto affrontare ogni giorno. La giovane donna ha approfittato del suo discorso di laurea per confessare un segreto del suo passato in Messico, e il pubblico ha risposto con un'ovazione.

Questa giovane ragazza messicana è stata accettata con una borsa di studio a Yale



Larissa Martinez è una ragazza di origine messicana che per 4 anni è stata la migliore studentessa della sua classe, è stata la migliore media della sua generazione, è stata scelta per tenere il discorso di laurea alla McKinney High School, in Texas, ed è stata accettata nel Università di Yale con una borsa di studio completa.

Essere la migliore media dell'anno non è stata una sfida così grande rispetto a quanto fosse difficile per lei rivelare il suo più grande segreto in un auditorium con seimila persone, tra compagni di classe, amici e insegnanti con cui aveva condiviso gli anni del liceo.

Permettetemi di essere onesto, non mi fermerò qui per recitare il tipico discorso di addio, anzi, mi piacerebbe dargli uno diverso, uno che parli di aspettative contro la realtà. Vedendomi qui, molti di voi potrebbero pensare che la mia vita sia perfetta e che i miei genitori siano orgogliosi di me. Tuttavia, penso che sia importante menzionare che quelle sono mezze verità, quelle sono le aspettative.



La mia realtà era un po 'diversa. L'11 luglio saranno passati sei anni da quando mi sono trasferito a McKinney. Vengo da Città del Messico, sono nato lì e sono cresciuto. Quando le persone mi vedono qui, vedono una ragazza appena accettata a Yale che sembra aver risolto la sua vita. Ma la realtà non è così, quindi, se mi permetti, voglio condividere la mia vera storia.

Lasciò Città del Messico per fuggire da una brutta infanzia

A 11 anni era solo una ragazza che viveva con un padre violento e alcolizzato e che doveva dipendere da sua madre; Era una ragazza il cui unico sogno era diventare un giorno un americano. Era una ragazza ingenua che credeva che trasferirsi da un paese sarebbe stata la soluzione a tutti i suoi problemi.

Lo studio è diventato il suo rifugio



All'età di 12 anni ho dovuto affrontare il compito di adattarmi a una nuova cultura, e spesso la mia intelligenza è stata messa in discussione a causa delle mie origini. Ho anche dovuto sacrificare parte della mia infanzia per aiutare ad allevare mia sorella minore, Andrea, mentre mia mamma lavorava dalla mattina alla sera. La scuola è diventata il mio piccolo rifugio perché nonostante non avessi Internet, una lavatrice e nemmeno il mio letto, ho sempre avuto la conoscenza a portata di mano grazie alla biblioteca della mia scuola.

Ha confessato di fronte a seimila persone che vivono illegalmente negli Stati Uniti

Dopo tutti questi anni, sono riuscito a riempirmi di coraggio per condividere una lotta che affronta ogni giorno: sono uno degli undici milioni di immigrati privi di documenti che vivono nascosti negli Stati Uniti. Ho deciso di stare di fronte a te e rivelare queste realtà inaspettate perché forse questa è la mia unica possibilità di dirti la verità che gli immigrati privi di documenti sono anche persone.

Alla fine della giornata, siamo persone come te

Dopo l'ultima preghiera durante la sua inattesa realtà numero 3, il pubblico ha risposto con un'ovazione, alla quale il giovane laureato ha risposto sorpreso con un grazie. Martinez ha una media esemplare e ha preso 17 classi avanzate; Ha finito la scuola superiore con una borsa di studio completa per entrare nella prestigiosa Yale University e ora spera di diventare un neurochirurgo di successo.

Suspense: Mortmain / Quiet Desperation / Smiley (Giugno 2022)


Top