Collaboratori tossici, più dannosi di un cattivo capo


post-title

Un lavoro deve crescere sia personalmente che professionalmente. Ma cosa succede quando invece di benessere diventa un incubo?

Questo può accadere a causa di diverse situazioni: non essere a proprio agio con ciò che viene fatto, un boss che, invece di essere un leader, diventa un boia o compagni tossici, la causa principale per generare un ambiente di lavoro negativo.

Gli scienziati dell'Università di Tel Aviv hanno monitorato 820 lavoratori tra i 25 ei 65 anni per due decenni. Tutto iniziò nell'anno del 1988 con una visita medica e alcune domande sui suoi colleghi al lavoro. L'esperimento ha mostrato che la principale fonte di stress per i dipendenti era la mancanza di empatia con i loro colleghi, così come la concorrenza folle e pettegolezzi d'ufficio.



Le persone di mezza età che non sentivano o non avevano il sostegno dei loro coetanei avevano più probabilità di morire rispetto a quelle che erano riuscite a collaborare con i loro coetanei.

Questa analisi non è l'unica a dimostrare che un cattivo ambiente di lavoro tra pari è la causa principale dello stress. Lo sostiene uno studio condotto dalla piattaforma di reclutamento TINUpulse.

40.000 professionisti anonimi sono stati intervistati e si è concluso che la felicità di un dipendente è del 23,3% più legata ai suoi colleghi che al suo capo. Allo stesso modo, il 62 percento dei partecipanti ha affermato che i loro colleghi sono stati quelli che hanno causato loro più stress del loro leader.



How Not To Die: The Role of Diet in Preventing, Arresting, and Reversing Our Top 15 Killers (Gennaio 2020)


Top